lunedì 13 aprile 2015

Instagram, con Color e Fade più libertà di personalizzare

Oltre alle due funzioni di editing, il social delle immagini lancia anche la ricerca per hashtag da desktop e un layout per creare collage

E’ uno dei social con i più alti tassi di crescita. Eppure Instagram non accenna a riposare sugli allori, e sforna novità a ritmo continuo. Ora è il turno di Color e Fade, due nuove opzioni di editing a disposizione degli utenti.
Con Color è ora possibile lavorare le immagini in base alle tonalità predominanti (blu, giallo, rosso, ecc.). Con Fade, invece, i toni vengono ammorbiditi in modo da creare un gioco di dissolvenze che in qualche modo rende vintage l’immagine.
Le due nuove funzioni permettono livelli di personalizzazione delle foto mai raggiunti in precedenza da Instagram, ed eviteranno forse d’ora in avanti che gli utenti si rivolgano ad altre applicazioni (ad esempio a VSCO) per l’editing delle immagini.
Ma le novità in casa Instagram non si fermano qui. La versione desktop del social delle immagini è sempre stata fortemente penalizzata, e limitata nell’utilizzo, rispetto alle app per i dispositivi mobile. Ora gli sviluppatori hanno posto almeno parzialmente rimedio a questa lacuna introducendo la possibilità di effettuare ricerche per hashtag (che su Instagram sono popolari come e più che su Twitter) anche da pc.
Infine, Instagram non poteva rinunciare ad una propria app per comporre layout, che si chiama appunto Layout. Graficamente accattivanti, i layout sono i quei collage in cui più immagini concorrono a formarne una sola. Disponibile al momento solo per iOs, la nuova app permette di ingrandire o rimpicciolire, spostare o ruotare a piacimento ogni singola immagine del collage; il tutto all’interno di una cornice a scelta. Un’altra opzione è photo boot, che introduce un conto alla rovescia prima degli scatti di nuove foto: in questo modo, le immagini finiscono automaticamente a comporre un layout nuovo di zecca.
Insomma, tanta carne al fuoco per Instagram. Che punta a diventare sempre più divertente da usare, ma anche più professionale. E quindi sempre più indispensabile per chi gestisce il social media marketing di un’attività o di una struttura ricettiva.