martedì 29 settembre 2015

Facebook, arriva il live blogging


Presto disponibile la feature che consente di arricchire con aggiornamenti i post pubblicati in precedenza

Per ora si tratta di una versione beta in fase di test nelle versioni iOs e Android, ma la novità ha tutte le carte in regola per rivoluzionare il social marketing su Facebook: sarà presto possibile, infatti, aggiungere contenuti a post pubblicati in precedenza.
Il pratica, i singoli post diventano vere e proprie storie, da aggiornare man mano che succede qualcosa di nuovo. Sarà sufficiente selezionare l’opzione “aggiungi post a questa storia” per arricchirla con testo, immagini, video, check in. Like, commenti e condivisioni saranno disponibili per ogni singolo post, un po’ come già accade per le singole immagini di una gallery.
Insomma, una specie di ibrido tra un live blogging tipico di Twitter, dove si possono riunire gruppi di Tweet inerenti un argomento in una conversazione, e Storify, in cui si raggruppano i contenuti riguardanti un tema o un evento. Lo scopo è preciso: facilitare la possibilità di seguire la storia da parte degli utenti, incentivandone le interazioni e spingendoli a condividere i contenuti o a partecipare al dibattito.
Così si è espresso il portavoce di Facebook Italia: “Stiamo testando una nuova funzionalità che consente di aggiungere nuove storie ad un precedente post su Facebook, creando una storia che continua durante la giornata, viaggio o attività proprio mentre questa si sta svolgendo, avvicinando quindi le persone ai propri amici, condividendo le esperienze in tempo reale”.
Dal punto di vista del social media marketing per la propria struttura o attività, i vantaggi di questa feature appaiono evidenti: sarà ora possibile raccontare in un unico post le attività che si svolgono in azienda, dalla vendemmia, alla “gesta” degli animali che popolano il cortile, alla presentazione di un prodotto o la partecipazione ad una fiera, man mano che queste hanno luogo. Ma anche, perché no, incentivare gli utenti a raccontare la loro, di storia, mentre si godono il soggiorno. Addirittura, nel caso di più strutture riunite in circuiti (ad esempio di cicloturismo), si potrà far raccontare agli utenti il loro viaggio di tappa in tappa.
Insomma, potenzialità davvero elevate per uno strumento che si preannuncia da subito molto prezioso.