martedì 23 giugno 2015

Instagram Marketing, i consigli di una Instagramer

Autrice di un manuale per l’uso professionale del social delle immagini, Ilaria Barbotti dà alcuni consigli su come utilizzarlo per promuovere la propria attività

E’ il social più di tendenza, più utilizzato dai giovani e soprattutto che mette al centro le vere protagoniste della comunicazione 2.0: il successo di Instagram è sotto gli occhi di tutti, ed è normale che anche chi ha un’attività o gestisce una piccola struttura ricettiva cerchi di fare social media marketing sul social delle immagini in stile Polaroid.
Già, ma siamo sicuri di farlo al meglio? Ci viene a dare una mano Ilaria Barbotti, fondatrice della prima e unica community di Instagramers d’Italia (collegata a quella internazionale) nonché autrice del volume “Instagram marketing. Immagine, brand, community, relazioni per turismo, eventi” (Hoepli, 2015).
Secondo Ilaria, quando si comunica per immagini, si racconta innanzitutto sé stessi. Su Instagram occorre quindi individuare i tratti distintivi, unici della propria attività, e catturarli con uno scatto. Soffermarsi sugli attimi, sui dietro le quinte, sui volti di chi lavora in azienda.
Instagram è poi l’ideale per lanciare un evento. Tramite l’ideazione di un hashtag ad hoc, il coinvolgimento della community e la creazione di hype pre-evento, magari tramite un gioco a premi, si possono ottenere risultati insperati, a budget zero o quasi.
Uno degli strumenti che meglio funzionano per far parlare di sé su Instagram è ovviamente il challenge fotografico. Individuare un tema legato ad un tag specifico e catturata l’attenzione della community (e magari di qualche influencer), il gioco è fatto.
Per Ilaria, insomma, turismo e Instagram viaggiano di pari passo. E per quanto riguarda quella parolina magica che da tempo ormai è sulla bocca di tutti, ovvero storytelling? Per Ilaria Instagram può essere uno strumento potente e molto diretto anche in questo senso, ma solo se usato davvero bene.