lunedì 13 gennaio 2014

Viaggi, vacanze e Facebook: un matrimonio che funziona


Un recente studio rivela l’enorme successo dei post che parlano di vacanze, luoghi, destinazioni

A dire il vero lo si sapeva già. Ora però c’è l’ufficialità.
I post che parlano di viaggi, vacanze, destinazioni, su Facebook hanno un enorme successo. E l’argomento è uno dei più popolari sul social di Menlo Park.
Lo rivela un recente studio commissionato dagli uomini di Zuckerberg all’agenzia Sparkler su un campione di 3.000 utenti. I risultati della ricerca parlano chiaro:
- Che si tratti di foto, video o altro, il 42% del materiale pubblicato dagli utenti riguarda viaggi, week end fuori porta, ecc
- Il 52% degli intervistati ha affermato che grazie a quei post, si incomincia a sognare un viaggio ben prima di iniziare a programmarlo
- L’83% del campione ha affermato di guardare volentieri le immagini di viaggio pubblicate dei propri amici.
Percentuali importanti, che confermano e rafforzano una convinzione che avevamo già: Facebook ha una grande rilevanza nella fase in cui si inizia a pensare ad un viaggio.
Ma non solo. Dalla ricerca infatti emerge anche che:
il 91% degli intervistati afferma di voler continuare ad utilizzare Facebook anche durante il viaggio, accedendovi da mobile.
Nello stesso modo, il 97% (percentuale bulgara) dice di utilizzare Facebook per ricevere informazioni e aggiornamenti meteo mentre è in vacanza.
Il 32% pubblica immagini o news già durante il viaggio.
Insomma: l’argomento Travel per Facebook riveste un’importanza strategica. Ed è quindi altamente probabile che nel prossimo futuro da Menlo Park lancino armi di marketing apposite per questo settore. La ricerca condotta da Sparkler è infatti stata presentata a 40 clienti “top”, allo scopo di mostrare loro i probabili risultati derivanti da investimenti di marketing su Facebook.
Per i prossimi mesi, quindi, è lecito aspettarsi un affinamento degli algoritmi di targetizzazione, nonché qualche modifica nel meccanismo delle Ads e dei post sponsorizzati.
Appare evidente come tutto questo interessi anche chi gestisce la pagina fan di una piccola struttura ricettiva. Anche con l’arrivo del 2014, quindi, continuare a tenersi aggiornati resterà fondamentale.