lunedì 20 gennaio 2014

2014: tendenze e novità “social” del nuovo anno

Cosa si può aspettare chi fa social media marketing per il prossimo futuro

Se dicembre è tradizionalmente il mese dei bilanci, a gennaio è tempo di propositi e previsioni per il nuovo anno.
Proviamo quindi, pur senza avere la sfera di cristallo, ad ipotizzare quali saranno le tendenze e le novità nell’ambito dei social media per il 2014. Che potrebbe riservare molte conferme e qualche bocciatura.
Innanzitutto, appare ormai scontato che avere una presenza costante sui social network è diventato indispensabile, per una struttura ricettiva. Ciò per cui invece in molti non sono ancora attrezzati, è l’avanzata inarrestabile del mobile. Nel 2014, la maggior parte degli accessi al web avverrano da smartphone e tablet. Ne consegue che diventa cruciale dotarsi di un sito responsive, in grado cioè di adattarsi in modo automatico al dispositivo che si sta utiliizzando, al fine di ottimizzarne la visualizzazione. Con tutto ciò che questo comporta in termini di marketing di prossimità (ne abbiamo parlato qui ).
Per quanto riguarda la presenza sui social network, come abbiamo già scritto l’anno scorso diventa sempre più importante avere una pagina su Google+. Anche se il social di Mountain View, infatti, non può minimamente competere con giganti come Facebook e Twitter in termini di volume di traffico, resta comunque un volano formidabile per quanto riguarda il SEO.
Il 2014 vedrà poi, molto probabilmente, l’affermarsi delle immagini come forma di comunicazione più efficace nell’era social. Come abbiamo già avuto modo di analizzare (http://bit.ly/1eMk7qT ) in un’epoca in cui siamo costantemente bombardati da una miriade di notizie, informazioni, promozioni e, in genere, stimoli visivi, ricorrere ad un immagine potente ed evocativa è spesso il modo migliore per catturare l’attenzione. Soprattutto, ancora una volta, su mobile, dove la lettura di lunghi testi è spesso scomoda.
Ma chi ci perderà, in questo 2014? Anche in questo caso, come dicevamo, non abbiamo certo la sfera di cristallo. Ma si può azzardare un’ipotesi: sotto i colpi potenti e ben assestati di Instagram, Facebook, Twitter e ora pure Pinterest con i suoi GeoPins, ovvero di tutti i social network che vantano grossi numeri e offrono servizi di geolocalizzazione, a soccombere potrebbe essere Foursquare.
Ma, come al solito, l’unico modo per scoprire se queste previsioni si riveleranno azzeccate o meno, sarà restare aggiornati.